5 Aprile 2020

EMERGENZA CORONAVIRUS: IL CALCIO SI FERMA IN VARIE REGIONI D’ITALIA

Oltre all’Emilia Romagna il calcio s ferma anche in altre regioni d’Italia per l’emergenza Coronavirus. A seguito dell’ordinanza della Provincia Autonoma di Trento il Consiglio di Presidenza del Cpa Trento Lnd ha deciso di sospendere l’intera attività calcistica sotto la propria giurisdizione fino domenica 1 marzo compresa. L’ordinanza vale anche per i campionati regionali di Eccellenza e Calcio a 5 Serie C1 condivisi con il CPA Bolzano. Stesso discorso per il Comitato Regionale Lnd della Liguria che, preso atto dell’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale, ha disposto la sospensione di tutta l’attività calcistica ufficiale del Comitato Regionale e delle Delegazioni Provinciali e Distrettuali fino a domenica 1 Marzo  compresa. Il Ministero della Salute d’intesa con il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia ha emesso l’ordinanza con sospensione totale delle Attività Sportive fino al 1 Marzo compreso. Il Presidente del Coni Friuli Venezia Giulia unitamente all’Assessore Regionale allo Sport, in ottemperanza alle disposizioni già fornite dalla Protezione Civile del FVG, comunicano che saranno consentiti tutti gli allenamenti per tutte le discipline senza la presenza di pubblico.  A seguito dell’ordinanza del Ministero della Salute d’intesa con il Presidente della Regione Lombardia vengono sospese totalmente in tutto in territorio della Regione le attività sportive fino a domenica 1 Marzo compresa. Il Comitato Regionale Lnd Veneto, in applicazione del contenuto dell’ordinanza del Ministero della Salute, ribadisce il blocco totale dell’attività sportiva di ogni genere fino a domenica 1 Marzo compresa. E infine stesso discorso anche per il Comitato Regionale Piemonte Valle d’Aosta F.I.G.C.-L.N.D.

(fonte e foto sito Lega Nazionale Dilettanti)