5 Aprile 2020

COPPA ITALIA ECCELLENZA: LA SCHEDA DEL SAN MARCO AVENZA, L’AVVERSARIO DELLA VIRTUS CASTELFRANCO

Stefano Turi

di Giorgio Pregheffi

Avenza è una cittadina toscana in provincia di Massa Carrara di circa 15 mila abitanti ed è nota soprattutto per un importante snodo ferroviario, la stazione di Carrara – Avenza, inoltre la stessa uscita autostradale di Carrara si trova in località Avenza. La squadra di calcio che rappresenta Avenza è il San Marco (si chiama così in onore del Santo Patrono), fondato nel 1926, che sfiderà la Virtus Castelfranco nel primo step della fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza domani alle 14.30 sul campo in sintetico della Covetta: è localizzato nel Centro Sportivo Paolo Deste, dove ci sono anche un campo a 9 e uno a 5, sempre in sintetico. Il San Marco ha vinto la Coppa regionale superando 2 a 1 il Badesse il 7 gennaio scorso. Per quanto riguarda il campionato, è inserita nel girone A dell’Eccellenza toscana, dove ci sono nobili decadute come Massese (che ha conosciuto i fasti della Serie B), Castelnuovo Garfagnana (diversi anni in C), Fucecchio, Montecatini e Camaiore (tutte e tre hanno fatto la Serie D), ed è attualmente all’ottavo posto, in testa c’è la Pro Livorno. L’allenatore è Stefano Turi (nella foto), 40 anni, empolese di nascita ma carrarino di adozione, che ha sposato Veronica Buffon, sorella di Gigi, portiere della Juventus: “Lui è il nostro primo tifoso – ci confida Turi – ci chiama sempre per chiederci i risultati”. Turi ha alle spalle una carriera breve ma intensa come calciatore: centrocampista di buone qualità, ha vestito in successione le maglie di Triestina, Pro Vercelli (dove è rimasto 4 stagioni), Carrarese, Prato, Biellese e ancora Carrarese. A 28 anni ha concluso la sua storia di calciatore: “Ho fatto altre scelte – racconta- anche perché mi ha frenato un brutto infortunio”. Ha gestito con la moglie uno stabilimento balneare e attualmente gestisce l’Hotel Stella della Versilia in località Ronchi a Marina di Massa. Accanto a queste attività, ha continuato a seguire il calcio come allenatore: Juniores Massese, Berretti Carrarese (è stato anche secondo della prima squadra), allievi della Massese le sue esperienze prima di approdare alla San Marco tre anni fa: “Sto vivendo davvero una bella avventura – sottolinea mister Turi – l’anno scorso siamo arrivati terzi in campionato e quest’anno c’è stato lo straordinario percorso che ci ha portati a vincere la fase regionale della Coppa Italia. E’ stata una gran bella soddisfazione e il ricordo di quella giornata vissuta a Firenze è ancora vivo, c’erano tanti tifosi al seguito, mi viene da dire che ci fosse tutta Avenza”. Adesso la sfida col Castelfranco che Turi valuta così: “E’ una squadra di carattere, lo dimostra il fatto che ha saputo portare a casa la vittoria nella finale regionale in inferiorità numerica e poi ha giocatori di qualità, a cominciare da Leonardi. Noi cercheremo di fare la nostra partita e in casa dobbiamo fare il massimo, ma dobbiamo anche pensare che dura 180 minuti, visto che c’è il ritorno. Purtroppo ci mancherà il nostro capitano, Brizzi, perché è squalificato per l’andata, ci aspettiamo quindi un particolare apporto da Fusco, che ha numeri ed esperienza per farsi valere”. Abbiamo chiesto una battuta a Gianfranco Baccicalupi, collaboratore storico della redazione di Carrara del giornale La Nazione: “E’ un traguardo storico per il San Marco essere arrivati fin qui. C’è grande entusiasmo nell’ambiente, tanto che sicuramente seguiranno la partita anche tifosi non abituali”. Formazione. Mister Turi non si sbilancia ma, preso atto dell’indisponibilità di capitan Brizzi, lo schieramento iniziale non dovrebbe discostarsi molto dal seguente: Lagomarsini, Pinelli, Batti, Da Pozzo, Zuccarelli, Ricci, Cucurnia, Ussi, Fusco, Benedetto, Benedetti.