24 Gennaio 2020

CALCIO SERIE D: DOPO OTTO RISULTATI UTILI CADE IL LENTIGIONE

FORLI’ – LENTIGIONE 2 – 1 

Forlì: De Gori, Zamagni, Bedei, Bonandi, Gkertsos, Gomez, Vesi, Pellecchia (17’ st Polini), Corigliano (6’ st Albonetti), Beduschi, Buonocunto. (Semprini, Pastorelli, Souare, Pop, Marzocchi, Zabre, Pacchioni). All.: Paci.

Lentigione: Rossi, Palmiero (33’ st Sanat), Maffezzoli (23’ st Marconi), Scalini, Dall’Osso, Berni (44’ st Tamagnini), Piccinini, Martino (19’ st Ferri), Bernasconi, Zagnoni, Barranca (Burani, Castelluzzo, Bouhali, Kane, Falanelli). All.: Notari.

Arbitro: Sebastian Petrov di Roma (Menocci di Rovereto e Fiorese di Bassano del Grappa).

Reti: pt 15’ Gomez; st 32 Bonandi, 34’ Barranca su rigore.

Note: ammoniti: Gkertsos, Pellecchia, Zamagni e Berni. Angoli: 6 a 2. Recuperi: 2’ e 5’.

Forlì (Forlì-Cesena) – Dopo otto risultati utili consecutivi il Lentigione cade a Forlì. La squadra di mister Roberto Notari ha tenuto bene il campo, ma ha pagato due disattenzioni difensive e non ha saputo capitalizzare le occasioni che si è creata. Buon avvio dei locali che già al 1’ si rendono pericolosi con un colpo di testa di Beduschi, uno dei nuovi arrivati, deviato in angolo da Rossi. Scampato il pericolo, i biancorossi cominciano a macinare gioco e prima Scalini poi due volte Piccinini creano pericoli dalle parti di De Gori. Al 15’ però arriva improvviso il vantaggio dei padroni di casa: Gomez, servito da Bonandi, batte Rossi e porta avanti i suoi. Immediata la reazione del Lentigione, che va vicino al gol al 20’ e al 37’ con Bernasconi, le cui conclusioni finiscono alte di poco. Nella ripresa non cambia il canovaccio della partita ed è sempre il Lentigione a fare gioco, ma l’unico vero brivido per De Gori è una saetta di Zagnoni al 16’ che sibila vicino al palo. Al 30’ il raddoppio del Forlì: velenoso traversone in area di Bonandi con Gomez che si avventa ma non colpisce la palla, tuttavia inganna Rossi che vede il pallone infilarsi beffardo in rete. Passano tre minuti e il Lentigione accorcia le distanze: Zamagni atterra in area Barranca per un rigore netto che lo stesso Francesco Barranca (nella foto) trasforma in modo esemplare ed è il settimo sigillo personale per il giovane attaccante del Lentigione. I restanti minuti compreso il recupero non riservano altre emozioni e la partita termina con la vittoria del Forlì. Domenica prossima il Lentigione ospita la prima della classe, quel Mantova che anche oggi ha vinto con la Sammaurese.