2 Dicembre 2020

L’AVVERSARIO DEL LENTIGIONE: IL FORLI’ DI MISTER MASSIMO PACI

Forlì è la piazza più importante del girone D della Serie D, ma la società, dopo le sofferenze della passata stagione, ha preferito porsi come unico obiettivo quello di un campionato tranquillo creando le basi per un rilancio in grande stile magari fra un anno. Per questo il presidente Gianfranco Cappelli, soddisfatto del settimo posto attuale, ha manifestato l’intenzione di rinnovare il contratto all’allenatore Massimo Paci (nella foto), che per il momento non si è pronunciato. Il tecnico comunque ci tiene a ribadire la fiducia nei giocatori a sua disposizione: “Stanno facendo molto bene – sottolinea Paci – e questo ci permette di mantenerci in linea con le aspettative della società. Sono stati lanciati nella mischia ragazzi molto giovani e siamo riusciti a tenere una buona posizione nonostante la sfortuna dei tanti infortuni: Biasiol, Baldinini, Ballardini, Sedioli, Minella, alcuni dei quali purtroppo difficilmente sono recuperabili a tempi brevi. Ma è inutile fasciarci la testa, è arrivato qualche rinforzo, dobbiamo andare avanti e cercare di fare punti. Il Lentigione? E’ una squadra forte, una delle migliori del campionato, lo dicono i trenta punti conquistati. All’andata ci andò bene, ottenemmo un buon pareggio. Adesso sarà una partita complicata, che noi proveremo a vincere”. Per quanto riguarda la formazione di domani contro il Lentigione, considerato che sono pronti i nuovi arrivati Beduschi e Corigliano, ecco come il Forlì potrebbe schierarsi secondo il 4-2-3-1: De Gori; Zamagni, Vesi, Beduschi, Gkertsos; Albonetti, Corigliano; Pellecchia, Bonandi, Buonocunto; Gomez.

Giorgio Pregheffi