12 Dicembre 2019

PALLAMANO: RUBIERA FA IL REGALO DI COMPLEANNO A MISTER MARCO AGAZZANI

PIZZIKOTTO RUBIERA – TAVARNELLE  33 – 30 (p.t. 16 – 15)

Pizzikotto Rubiera: Salati, Rivi, Barbieri 1, Roberto Bartoli 3, Benci 4, Bortolotti 1, Garau 3, Giovanardi 3, Hila 4, Kramarz, Manfredini, Mezzetti, Panettieri 9, Patroncini, Racalbuto 5, Santilli. All.: Agazzani.

Tavernelle: Panti, Gianmarco Tramuto, Calosi 2, Cianchi 1, Lastrucci, Morettin 7, Pichardo 4, Pierattoni 4, Lorenzo Provvedi 1, Francesco Provvedi 3, Silei, Singh, Claudio Tramuto, Vavarito 4, Vucci, Giacomo Pelacchi 4. All.: Matteo Pelacchi.

Arbitri:  Merisi e Bascau.

Note. Sette metri: Rubiera 2/4, Tavarnelle 3/5. Minuti di esclusione: Rubiera 8, Tavarnelle 4. Espulso per gioco scorretto Garau al 38°.

Rubiera (Reggio Emilia) – La Pizzikotto Rubiera fatica più del previsto contro un buon Tavarnelle ma alla conquista il successo che conferma la squadra reggiana al secondo posto solitario della classifica del girone B della Serie A2 di Pallamano, in attesa della partita del Parma in programma domani. E fa anche un bel regalo di compleanno a mister Marco Agazzani (nella foto). Sabato prossimo in terra marchigiana è in programma la partitissima contro la capolista Cingoli. Contro i toscani, Rubiera è partita discretamente portandosi sul 11 a 6. Ma a questo punto la squadra rubierese si è fermata, sbagliando tanto in attacco e soprattutto lasciando troppi varchi in difesa. Il primo tempo si è chiuso sul 16 a 15 per la Pizzikotto. Nella ripresa la musica sembra non cambiare. Ma l’espulsione, probabilmente eccessiva di Garau per un fallo di gioco al 38′ minuto, da una scossa alla squadra che con un parziale di 9 a 2 passa dal 19 pari al 28 a 21 del 47′. Match di fatto chiuso e altri due punti in ghiaccio. Per pensare però di vincere sabato prossimo a Cingoli bisognerà alzare non di poco l’intensità e la continuità difensiva. A Parma la Pizzikotto Rubiera la scorsa settimana c’è riuscita e ora dovrà ripetersi nelle Marche.