12 Dicembre 2019

IL LENTIGIONE OSPITA IL FANALINO DI CODA. NOTARI: ‘IMPEGNO DA NON SOTTOVALUTARE’

di Giorgio Pregheffi

Nella quattordicesima giornata del girone D di Serie D, il Lentigione ospita il Ciliverghe Mazzano nella gara in programma a Sorbolo domani alle 14.30. Come sempre analizziamo i numeri: il Ciliverghe è ultimo in classifica con 11 punti, in virtù di 3 vittorie, 2 pareggi e ben 8 sconfitte; 17 i gol fatti e 25 quelli subiti. Il Lentigione di punti ne ha 19, grazie a 5 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte, la differenza reti è più 4, 21 i gol realizzati e 17 quelli incassati. Al bottino di punti mancano all’appello soprattutto i due che avrebbe dovuto fare in più a San Mauro, in una partita dominata in lungo e in largo, come testimoniano i quattro legni e il rigore fallito: “Mi arrabbio ancora adesso a pensarci – confessa l’allenatore del Lentigione Roberto Notari (nella foto di Barbara Bastoni)– sembra incredibile che non abbiamo vinto, adesso la rabbia bisogna metterla in campo col Ciliverghe. A questo proposito – prosegue Notari – è bene non sottovalutare l’impegno. E’ vero, il nostro avversario è ultimo in classifica e questo vuol dire che ha avuto dei problemi, ma verrà qui col coltello fra i denti, per cui dobbiamo usare la massima attenzione. Ho a disposizione dei ragazzi intelligenti, per cui sono consapevoli che dovranno dare il massimo per fare risultato pieno”. Per l’occasione, non sono recuperati gli infortunati Ferri, Caprioni e Berni (per tutti si profilano altre due settimane di stop), per cui la formazione è obbligata e salvo sorprese non dovrebbe discostarsi dalla seguente: Rossi, Palmiero, Marconi, Scalini, Dall’Osso, Zagnoni, Piccinini, Tamagnini, Bernasconi, Falanelli (Bouhali), Barranca.