17 Novembre 2019

PER SPORTINSIEME DI CASTELLARANO UN 2019 DI GRANDI SUCCESSI

Il 2019 di Sportinsieme, l’associazione sportiva di Castellarano, è stato un anno all’insegna dei grandi successi, sia dal punto di vista sportivo che umanitario. Dagli scudetti conquistati dagli atleti speciali e dal calcio femminile, fino alla realizzazione della scuola in Tanzania, Sportinsieme si è distinta ancora una volta per l’eccellenza dei suoi volontari e atleti. A parlarne è il presidente di Sportinsieme, Enzo Gallo (nella foto).

Presidente, quello di Sportinsieme è stato un anno speciale.

‘Assolutamente sì, con la nostra associazione che quest’anno ha toccato vette altissime e io non posso che esserne fiero. Penso solo a Kevin Casali, il nuotatore delle meraviglie, che quest’anno ha ottenuto l’argento sugli 800 stile libero agli Inas Global Games 2019 a Brisbane, in Australia. Potrei poi citare i due scudetti conquistati sia dagli atleti speciali del calcio a 5 che dalla squadra di calcio a 5 femminile. Entrambi i team si distinguono per il rapporto fortissimo che lega tra loro gli atleti. A loro vanno i miei ringraziamenti per l’impegno che da sempre dimostrano. Poi potrei continuare parlando de “Le Colline del Secchia” e della “Granfondo”, appuntamenti di podismo annuali incredibilmente impegnativi e che anche quest’anno hanno riscosso incredibile successo.Infine anche dei nostri arcieri, che hanno condotto una gara di selezione agli Europei perfetta e delle ragazze del corso AFA (Attività Fisica Adattata), rivolto a persone con condizioni croniche.

Adesso cosa vi aspettate dal 2020?

‘Sicuramente vogliamo mantenere gli stessi standard, continuando ad organizzare eventi come la “Granfondo” e “Le Colline del Secchia” che quest’anno compie i 40 anni. Inoltre il Progetto Africa andrà avanti con la conclusione dei lavori relativi alla scuola. Il mio sogno è riuscire ad organizzare una delegazione che riesca ad essere presente all’inaugurazione per poter tagliare il nastro. Sarebbe un’emozione unica!’

Sportinsieme è anche parte integrante della comunità.

‘Mi piace pensarlo. D’altronde quando c’è bisogno di una mano Sportinsieme c’è sempre. I nostri volontari scendono in piazza per aiutare durante le sagre di paese, dalla Festa dell’Uva alla Festa del Volontariato, che raggruppa tutte le associazioni e che si è tenuta nel parco dietro alla nostra sede. I proventi dell’evento, voglio ricordare, sono stati utilizzati per costruire il parco inclusivo, uno dei primi in Emilia’.

C’è qualcuno che vuole ringraziare?

‘I miei più sinceri ringraziamenti vanno ovviamente agli sponsor, all’amministrazione comunale, sempre pronta a sostenerci nelle nostre iniziative, a tutti coloro che ci hanno aiutato con il Progetto Africa e soprattutto ai volontari di Sportinsieme. Persone straordinarie, che dedicano anima e tempo al raggiungimento degli obiettivi che ci prefiggiamo, anche i più difficili da realizzare. Infine un pensiero, più che un ringraziamento, da parte mia come da tutta l’associazione, va al nostro amico e volontario di Sportinsieme, Gianni Baccarani, che dopo un incidente avvenuto la scorsa estate è ancora ricoverato in ospedale in attesa della completa guarigione. Noi lo aspettiamo a braccia aperte’.

 intervista a cura di Barbara Rosi