14 Ottobre 2019

PAGELLE LENTIGIONE: ROSSI, PICCININI E FERRI SONO DECISIVI PER I TRE PUNTI

MATTEO ROSSI 7: compie almeno tre parate decisive e mantiene la sua porta inviolata.

CASTELLUZZO 6,5: copre e spinge con prudenza, è ormai un punto fisso.

DALL’OSSO 6,5: di testa è pressochè insuperabile ed è bravo anche quando si porta avanti in occasione dei calci piazzati.

BERNI 6,5: la sua esperienza è importante per sbrogliare alcune situazioni complicate. Ha anche piedi buoni, per cui i suoi rilanci cercano sempre compagni smarcati.

MAFFEZZOLI 6,5: dei due esterni bassi è quello con licenza di avanzare e lo fa con giudizio.

SCALINI 6,5: subisce l’aggressività dei centrocampisti bolognesi, ma tiene la posizione con grande acume tattico e conferma la sua pericolosità sui calci piazzati.

ZAGNONI 6,5: deve riprendere confidenza col ruolo e a volte viene “tradito” dalle sue qualità tecniche quando eccede nel portare palla, ma è sempre un bel vedere.

BOUHALI 6: l’allenatore Togni gli mette un mastino addosso (Roselli) proprio per inaridire una fonte del gioco e soffre questa marcatura fastidiosa.

GABRIELE PICCININI 6,5 (nella foto di Barbara Bastoni): nel primo tempo tarda a carburare, nella ripresa cresce e si guadagna il rigore con uno dei suoi inserimenti ormai abituali. E’ costretto ad uscire alla fine per crampi (dal 47’ st SANAT  n.g.).

BERNASCONI 6,5: si batte e si sbatte su tutti i palloni, prova anche il tiro. Esce stremato (dal 35’ st FERRI 7: ha il merito di tirare il rigore in modo impeccabile e mette in difficoltà la retroguardia bolognese con le sue “spizzate” e il suo pressing. Dopo un mese di stop, ritrova il campo e fa capire di poter diventare un attaccante insostituibile).

BARRANCA 6: generoso come sempre, pecca un po’ in fase conclusiva ma il suo apporto lo dà sempre (dal 43’ st FALANELLI n.g.).

Mezzolara (3-4-1-2): Malagoli 6; Maioli 6, Pappaianni 6.5, Montebugnoli 6; Aguiari 6.5 (dal 43’ st De Lucca n.g.), Massimiliano Rossi 6.5, Roselli 6 (dal 12’ st Lo Russo 6), Kharmoud 6 (dal 32’ st El Bouhali 6); Ianniello 7 (dal 40’ st Rizzi ng.); Sala 5 (dal 36’ st Negri n.g.), Sereni 6.5.

Giorgio Pregheffi