14 Ottobre 2019

CALCIO PROMOZIONE: CON UNA TRIPLETTA DI JORGE IL CAMPAGNOLA SBANCA BAISO

BAISO SECCHIA – CAMPAGNOLA 2 – 3 

Baiso Secchia (3-5-2): Gualandri; Morotti (38’s.t. Ghinelli), Cani, Rossi; Grisanti, Bonini, Gazzotti, Ovi (31’s.t. Malivojevic), Incerti (38’s.t. Currà); Barozzi, Toni (31’s.t. Astolfi). (Rinaldini, Caselli, Branca, Corradini, Bonicelli). All.: Baroni.

Campagnola (4-3-3): Menozzi; Ronzoni (13’s.t. Bonaccio), Sentieri, Teocoli, Opoku; Davoli (40’s.t. Previato), Hoxha, Jorge; Prandi (13’s.t. Contu), Avanzini (44’s.t. Argento), Bellei (25’s.t. Carretti). (Cibiroli, Lugli, Mezzana, Borsari). All.: Dall’Asta.

Arbitro: Gjinaj di Cesena (Ghidoni di Reggio Emilia e Ales di Bologna).

Reti: p.t. 13′ Jorge, 31′ Barozzi; s.t. 14′ e 18′ Jorge, entrambi su rigore, 17′ Barozzi.

Note: spettatori 150 circa. Ammoniti: Davoli, Jorge, Incerti, Cani e Ghinelli. Espulsi: al 21’s.t. Bonini del Baiso Secchia per presunto fallo di reazione su Jorge e al 23’s.t. Sentieri del Campagnola per doppia ammonizione.  Angoli: 4 a 5. Recuperi: 0′ e 5′.

Baiso (Reggio Emilia) – Al termine di una partita nella quale gli episodi l’hanno fatta da padrone, il Campagnola infila la terza vittoria consecutiva e rimane nella scia della capolista Modenese nel girone B di Promozione. Secondo stop consecutivo, invece, per il Baiso Secchia che avrebbe meritato quantomeno il pareggio. Si parlava di episodi e partiamo da quello che non ci era mai capitato di vedere su un campo di calcio. E’ il 21′ della ripresa quando il secondo assistente, Simone Ales di Bologna, richiama l’attenzione dell’arbitro e dopo una breve consultazione si dirige verso Bonini del Baiso Secchia sventolandogli sotto il naso il cartellino rosso. Niente di strano se non fosse che l’assistente in questione è dalla parte opposta dove è avvenuto un fallo che sarebbe così sfuggito sia all’arbitro che al primo assistente che erano invece in zona. Una parità numerica poi ristabilita due minuti più tardi per il secondo giallo a Sentieri del Campagnola. Tensione alle stelle in campo, ma solo per alcuni minuti. Un arbitraggio a nostro avviso insufficiente e nel quale c’è solo da salvare solo il primo assistente, Riccardo Ghidoni di Reggio Emilia. Tutto questo senza nulla togliere al Campagnola, perchè sui due rigori pare, perchè dalla nostra visuale era difficile giudicare, che sia stato applicato il nuovo regolamento, quello di punire il braccio aperto. E senza dimenticarci dei due protagonisti della partita, Patricio Sgro Jorge (foto) autore di una tripletta e il doppiettista Daniele Barozzi. Partita anche ricca di emozioni e aperta da Avanzini che al 3′ si presenta solo davanti a Gualandri, ma perde il tempo giusto e la palla sfila sul fondo. Un minuto dopo palla in mezzo di Barozzi e tiro a colpo sicuro di Ovi con relativo miracolo di Menozzi che in tuffo mette in angolo. Difficile da valutare se la palla aveva varcato la linea bianca prima dell’intervento del portiere. Al 13′ Campagnola in vantaggio sul primo angolo della gara calciato da Jorge con un sinistro che si infila nell’angolo opposto sorprendendo un incerto Gualandri. Al 15′ Avanzini costringe Gualandri a rifugiarsi in angolo e al 31′ il Baiso Secchia pareggia: traversone dalla destra di Ovi e sul secondo palo Barozzi anticipa il giovane Ronzoni insaccando di prepotenza. Nella ripresa partono meglio i locali e al 10′ su una ripartenza dalla sinistra Barozzi non riesce a mettere in mezzo per Toni. Al 14′ il primo rigore di giornata: su angolo di Jorge si attiva una mischia con fallo di mani di Grisanti. Il rigore assegnato dall’arbitro viene trasformato dallo stesso Jorge. Poi ci sono i due minuti che decidono l’incontro. Al 17′ eurogol dal limite di Barozzi che di destro la mette nel sette, ma una volta ripartiti da centrocampo ecco il secondo rigore di giornata ancora per un fallo di mani questa volta di Cani. Sul dischetto ancora Jorge e ospiti in vantaggio. Poi dopo le due espulsione quello del Baiso Secchia diventa un assedio che crea solo però due buone opportunità. Al 35′ quando Barozzi ne scarta due e si presenta solo davanti a Menozzi bravo a chiuderlo in uscita e al 45′ con un destro dal limite di Currà che sfiora la traversa. Al triplice fischio contestazione alla terna da parte della tifoseria di casa, ma niente di particolare.