14 Ottobre 2019

CALCIO ECCELLENZA: IL FIORANO STRAPPA UN PUNTO ALLA FOLGORE RUBIERA

FOLGORE RUBIERA SAN FAO – FIORANO 0 – 0
Folgore Rubiera San Fao: Burani, Vacondio, Cataldo, Lugli (dal 27’st Dallari), Ficarelli, Tognetti, Silipo, Sekyere, Greco (dal 44’st Durantini), Malivojevic, Rizzuto (dal 7’st Porrini). (Mora, Giusi, Macrì, Paglia, Dosso, Boukal). All.:  Semeraro.
Fiorano: Antonioni, Blotta, Naska, Canalini, Barbati, Montorsi, Costa, Altariva, Signoriello (dal 17’st Bursi), Ansaloni, Ferrari. (Malpeli, Masi, D’Arca, Macchi, Bruno, Francioso, Maletti, Cavallini). All.: Cavalli.
Arbitro: Moretti di Cesena (Melnychuk di Bologna e Concettini di Faenza).
Rubiera (Reggio Emilia) – Pareggio senza grandi sussulti tra Folgore Rubiera San Fao e Fiorano. La prima vera occasione dell’incontro è di marca modenese: al 10′ Costa cerca il gol da pochi passi dopo aver raccolto il pallone proveniente dall’angolo di Ansaloni, ma la difesa avversaria gestisce la situazione con ordine sventando il tiro. Al 13′ azione personale di Ansaloni, che oltrepassa tutta la retroguardia rubierese per poi sferrare una conclusione angolata a tu per tu con Burani che si dimostra tuttavia attento. Pochi istanti dopo, sugli sviluppi dell’angolo di Rizzuto, Malivojevic effettua un pregevole tiro da posizione angolata in area che viene smorzata da Barbati e che secondo la Folgore si aiuta con le mani. I reggiani reclamano un calcio di rigore, ma l’arbitro non è affatto dello stesso avviso. Alla mezzora fiondata da fuori area di Silipo che impegna severamente Antonioni. Al 36′ Malivojevic prova a fornire un assist d’oro per Rizzuto che a ridosso della porta e potrebbe avere un’occasione d’oro per colpire, ma Naska anticipa l’attaccante rubierese salvando i modenesi. Al 43′, Signoriello conclude da pochi passi sfruttando bene il passaggio di Montorsi, ma ancora una volta Burani si fa valere mettendo a segno un ottimo intervento. Francesco Silipo (foto) è il protagonista durante il primo quarto d’ora della ripresa, costruendo ben tre conclusioni a rete: al 3′ il conclude da posizione angolata in area e Antonioni ci arriva. Poi l’attaccante dei padroni di casa calcia due punizioni: al 10′ il pallone termina alto, mentre al 13′ Antonioni alza la sfera appena sopra la traversa. Da lì in avanti la compagine di mister Semeraro manifesta un visibile predominio territoriale, che però si rivela piuttosto sterile. Per la successiva occasione da gol bisogna aspettare il 37′. Nella circostanza ancora Silipo batte una punizione angolata, e Ansaloni stoppa il pallone aiutandosi con un tocco di mano in area che appare evidente e la Folgore Rubiera San Fao reclama il secondo rigore di giornata, ma pure stavolta l’arbitro lascia proseguire. Al 46′ il Fiorano potrebbe piazzare il colpo vincente con Matteo Ferrari che innesca un pallone capace di creare scompiglio nell’area locale, ma Tognetti interviene con prontezza per spazzare via la minaccia.