20 Settembre 2019

CALCIO ECCELLENZA: L’ARCETANA FA SUO ANCHE IL DERBY CON LA FOLGORE

FOLGORE RUBIERA SAN FAO – ARCETANA 1 – 2

Folgore Rubiera San Fao: Burani, Vacondio, Tognetti, Sekyere, Ficarelli, Dallari (38’st Lugli), Silipo (20’st Rizzuto), Macrì (1’st Chiossi), Greco, Malivojevic, Porrini. (Cavallini, Dosso, Durantini, Giusi, Boukal, Paglia). All.: Semeraro.
Arcetana: Pè, Macca (41’pt Francia), Guerri, Castrianni, Iaquinta (35’pt Martino), Leoncelli, Predelli (37’st Spallanzani), Bernabei (34’st Iotti), Cavanna, Luca Ferrari, Tonelli (25’st Corradini). (Cortenova, Caminati, Aidoo, Travagliati). All.: Capanni.
Arbitro: Galiffi di Alghero (Granata di Parma e Bissioni di Cesena).
Reti: p.t. 7′ Cavanna, 27′ Greco su rigore; s.t. 29′ Predelli.
Note: spettatori 300 circa. Ammoniti: Sekyere, Macrì, Malivojevic, Porrini e Cavanna. Espulsi al 27’pt Castrianni dell’Arcetana per doppia ammonizione e al 48’st Porrini della Folgore Rubiera per gioco violento su Luca Ferrari.
Rubiera (Reggio Emilia) – Un’Arcetana spavalda, concreta e decisamente tenace ha colto la seconda vittoria consecutiva in campionato conquistando i tre punti con pieno merito. I biancoverdi di mister Andrea Capanni si sono imposti nel prestigioso derby con la Folgore Rubiera San Fao e nonostante il grave infortunio di Macca e la lunga inferiorità numerica, sono stati capaci di non perdersi mai d’animo. Dopo un buon primo tempo, gli ospiti sono letteralmente saliti in cattedra nel corso della ripresa al cospetto di un’avversaria di talento ma sottotono. Per quanto riguarda la cronaca del derby, la situazione si sblocca già al 7′: nella circostanza Leoncelli offre un ottimo assist a Cavanna, e quest’ultimo trova il pertugio vincente per infilzare la rete biancorossoblù a ridosso della linea di porta. La Folgore tenta di rispondere al 16′, con il calcio d’angolo battuto da Silipo: la sfera arriva a Porrini che effettua un tentativo da centroarea, ma Pè ci arriva sulla propria destra. Al 18′, sugli sviluppi dell’angolo di Malivojevic, Sekyere fornisce un ottimo suggerimento a Greco, ma il numero 9 di casa manca l’aggancio vincente per pochi attimi e Pè chiude l’azione sventando la minaccia per i suoi. I rubieresi trovano però la via del pari al 27′, quando l’arbitro assegna il rigore alla squadra di casa per un contatto in area tra Castrianni e Malivojevic: nella circostanza il difensore biancoverde viene anche espulso e quindi l’Arcetana rimane in 10 contro 11. Sul dischetto si presenta Greco, autore di un penalty che va ad insaccarsi a destra del suo ex compagno di squadra Pè con l’estremo avversario che intuisce la direzione della sfera senza però riuscire a evitare che entri in porta. Minuti difficili per l’Arcetana, che al 41′ perde anche Macca: dopo un fortuito scontro di gioco l’esperto difensore viene accompagnato al Pronto Soccorso di Scandiano a causa di un infortunio al ginocchio destro. Al 45′ Malivojevic sferra un colpo di testa da centroarea su suggerimento di Vacondio, ma il tentativo si perde alto sulla traversa. Nella ripresa, al 5′ Luca Ferrari calcia una punizione centrale e palla non di molto fuori a sinistra di Burani. Gli ospiti sono assoluti padroni del campo e al 27′ vanno vicinissimi al vantaggio: Luca Ferrari si rende autore di un diagonale nei pressi del limite dell’area, con pallone che va a stamparsi sul palo alla destra di Burani. Vantaggio ospite che si concretizza due minuti più tardi ed è firmato da Eugenio Predelli (nella foto) con una punizione dalla distanza. Pur non potentissimo, il tiro ha una traiettoria molto precisa e la sfera si insacca alla destra di Burani. Al 40′ Milos Malivojevic prova a riequilibrare nuovamente le sorti del confronto con un diagonale da posizione ravvicinata, ma la risposta di Maurizio Pè si rivela magistrale.