20 Luglio 2019

MONTAGNA DILETTANTI: IL CARPINETI FA FLOP E PASSA LA QUERCIOLESE

CARPINETI – QUERCIOLESE 1 – 2

Carpineti: Casolari, Roffi, Marco Severi, Nazzani, Rossi, Pallara, Benassi (40’ st Spadaccini), Malagò, Costa (30’ st Lanzi), Gabbianelli, Marongiu (Brigandì, Corciolani, Caselli, Paglia, Cilloni). All.: Muratori.

Querciolese: Giaroli, Bondioli, Occhi, Meglioli, Tanchis, Casarano, Kuci (41’ st Valerio Bonini), De Luca (32’ st Morani), Micchi (48’ st Paolo Severi), Piermattei, Burgazzoli (Fontanelli, Nazzareno Bonini, Michael Bonini, Morani). All.: Gilioli.

Arbitro: Amoruso (Simonazzi e Solìto).

Reti: pt 6’ Piermattei, 8’ Marongiu; st 40’ Burgazzoli.

Note: spettatori 400 circa. Espulso a fine gara Simone Spadaccini del Carpineti per ripetute offese alla terna arbitrale. Ammoniti: Benassi, Marongiu, Piermattei e Valerio Bonini. Angoli: 3 a 5. Recuperi: 2’ e 5’. Prima dell’inizio della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Luciano Zini, papà di Paolo, dirigente del Carpineti.

di Giorgio Pregheffi

Carpineti (Reggio Emilia) – Ancora una volta il Carpineti fa flop e soccombe alla Querciolese nello spareggio per accedere ai quarti di finale della categoria Dilettanti del Torneo della Montagna. Dura l’autocritica del tecnico Simone Muratori: ‘Ho sbagliato tutto, mi assumo le mie responsabilità’. E non cerca alibi neppure Antonio Spadaccini: ‘L’arbitraggio non c’entra, abbiamo giocato male, salvo solo i giocatori locali. Complimenti alla Querciolese che ha meritato di vincere. Noi eravamo superiori ma non lo abbiamo dimostrato’. Ce l’ha soprattutto con Nazzani, autore a suo parere di una prova scadente. La partita è stata deludente, eppure l’avvio era stato promettente. Al 6’ è subito passata in vantaggio la Querciolese grazie al solito Fabio Piermattei, che si è incuneato in una difesa azzurra ferma e ha scagliato un sinistro che è infilato alla sinistra di Casolari. Due minuti dopo, il pareggio un po’ casuale: Marongiu decentrato a destra svirgola un tentativo di cross, la palla rimane lì, stavolta il numero 11 prova il tiro che esce sbilenco ma Giaroli e Tanchis si ostacolano ed è proprio il difensore a deviare in rete. Si passa addirittura al 37’ con una punizione di Marongiu respinta da Giaroli. Al 38’ missile di Bondioli da 30 metri, il pallone sfiora il palo, fosse andato dentro sarebbe stato un eurogol. Al 43’ un destro di Piermattei scheggia la traversa. La ripresa scorre sonnolenta a parte qualche velleitaria conclusione fino al 37’ quando Gabbianelli, deludente, finalmente fa vedere la sua classe con uno slalom concluso con un sinistro che Giaroli devia in angolo. Dalla bandierina palla in mezzo, mischia e Pallara finisce a terra. E’ rigore, fra le solite proteste, Gabbianelli dal dischetto telefona a Giaroli che abbranca il pallone senza troppe difficoltà. E così al 40’ il Carpineti viene beffato: angolo di Piermattei, Matteo Burgazzoli (nella foto) anticipa tutti e insacca. Il resto del tempo compresi i 5 minuti di recupero scorre senza altre emozioni tra le proteste dei giocatori del Carpineti, che continuano anche dopo il triplice fischio. A proposito della direzione arbitrale, non è stata all’altezza, risparmiando cartellini che avrebbero contribuito a placare gli animi, e sbagliando molte valutazioni, ma non ha influito sul risultato. Promossa dunque la Querciolese, che domenica nei quarti di finale affronterà il Cervarezza.