20 Settembre 2019

TORNEO CAVAZZOLI: IL BIBBIANO SAN POLO ANCORA SUL TRONO UNDER 20

FOLGORE RUBIERA – BIBBIANO SAN POLO 2 – 3

Folgore Rubiera (4-4-2): Burani; Vena, Blotta, Paglia, Piredda (19’s.t. Di Mattia); Ascari, Chiossi (34’s.t. Merendino), Bassoli, Porrini; Dosso (16’s.t. Corradini Gobbi), Durantini (22’s.t. Parenti). (Loschi, Serpetti, D’Ambrosio, Melli, Bonini). All.: Ognibene.

Bibbiano San Polo (4-3-1-2): Rizzo; Fema (21’s.t. Venturi), Fioroni, Borghi, Renzi; Barry, Trombi, Colombini; Ametta; Neri, Cilloni. (Spaggiari, Vescovini, Grasselli, Venturi, Guidelli, Truzzi, Bellocchi, Chierici, Kondakciu). All.: Delrio.

Arbitro: Pedrini con Zanre e Caggiano della sezione Aia di Reggio Emilia.

Reti: p.t. 17′ Porrini; s.t. 6′ Cilloni, 9′ Porrini su rigore, 16′ Cilloni, 46′ Cilloni.

Note: spettatori 600 circa. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria del giocatore della Vianese, Francesco Rossi e dell’ex giocatore della Borzanese, Matteo Paolini, deceduti in seguito ad un incidente stradale. Ammoniti: Vena e Di Mattia, Angoli: 6 a 6. Recuperi: 2′ e 6′.

Reggio Emilia – E’ Nicolò Cilloni, attaccante classe 1999, l’oro del Bibbiano San Polo che per il secondo anno consecutivo si aggiudica il Torneo Cavazzoli Under 20 battendo in finale ancora e con lo stesso risultato la Folgore Rubiera di nuovo beffata. Nella prima parte di gara fa in pratica tutto la Folgore Rubiera che passa in vantaggio al 17′ con il classe 1999, Alessandro Porrini, che dopo un primo tentativo rimpallato mette la palla sotto la traversa e che poi sfiora il raddoppio con un colpo di tacco di Dosso, su traversone basso di Ascari, che fa la barba al palo. Ma subito ad inizio ripresa il Bibbiano San Polo pareggia i conti con un sinistro di Cilloni che non trattenuto da Burani entra nel sacco. Tempo tre minuti e la Folgore è di nuovo avanti: una trattenuta di Fioroni su Porrini in area di rigore viene punita con il rigore che poi lo stesso Porrini trasforma. Risponde subito il Bibbiano con un colpo di testa di poco alto di Neri su un traversone di Cilloni. Al 15′ azione personale di Ascari chiusa però con un tiro debole e centrale. Un minuto dopo continua il duello a distanza tra Porrini e Cilloni che con un pallonetto su Burani in uscita riporta la sfida ancora in parità. Lo stesso Cilloni ci riprova al 20′ ma il suo tiro a giro termina sul fondo. Non succede più nulla fino al 6′ di recupero quando accade l’incredibile: su un angolo per la Folgore Rubiera è Rizzo che abbranca in presa e avvia subito un contropiede che diventa letale perchè Cilloni solo davanti a Burani lo infila piazzando sulla finale del Cavazzoli la sua tripletta personale.