21 Maggio 2019

CALCIO GIOVANILE: AL VIAREGGIO LA RAPPRESENTATIVA DEBUTTA CON UN PARI

RAPPRESENTATIVA SERIE D – UNDER 19 CINA 1 – 1

Rappresentativa Serie D (4-3-1-2): Loliva; Kouadio, Ampollini, Marzupio, Ingrosso (35’s.t. Shiba); Sannipoli (35’s.t. Camarà), Messori (12’s.t. Kallon), Sidibe (12’s.t. Petricci); Esposito (3’s.t. Sall); Morello, Koni (3’s.t. Trevisan). (Sprecacè, Burigana, Ferrante, Giosù, Lapenna). All.: De Patre.

Under 19 Cina (4-2-3-1): Qui Yuxi; Sun Qinhan, Chen, Huang, Luo; Xu Lei, Cai; Xu Haoyang (19’s.t. Abudurousuli), Liu (35’s.t. Liao Jntao), Chen Ao; Chen Yunhan (41’s.t. Yang Lei). (Yan Bingiang, Luo, Shipeng, Fan Shoushen). All.: Jankovic.

Arbitro: Di Marco di Ciampino.

Reti: s.t. 29’ Abudurousuli, 43’ Sall su rigore.

Un episodio ha fatto la differenza, il calcio è così e il Torneo di Viareggio certo non fa eccezione. La Rappresentativa di Serie D nella quale è partito titolare il classe 2000 del Modena, Pietro Messori (nella foto) poi sostituito nella ripresa grazie al talento ed a un cuore grande riesce a recuperare una partita dominata in lungo e largo con i pari età della Cina nella prima gara del girone di questa 71^ edizione della Viareggio Cup sul campo del ‘Ferdeghini’ di La Spezia. Nel primo tempo Marzupio due volte e Sidibe hanno mancato il vantaggio. Nella ripresa laCina si è chiusa ancora di più, la squadra di Tiziano De Patre ha creato tanto, ha provato e riprovato ma è capitolata nell’unica occasione concessa in tutta la partita. Da quel momento la Rappresentativa ha attaccato a testa bassa trovando il giusto pari su rigore trasformato con freddezza da Sall. Gli Juniores della D non si sono accontentati e fino all’ultimo secondo hanno cercato il vantaggio sfiorato in più occasioni. I ragazzi della D hanno giocato con la testa, non solo con i piedi perché la Cina si è dimostrata un avversario tosto, molto veloce e tatticamente attento. Alla fine ha fatto la differenza la maggiore qualità e determinazione degli Under 19 italiani che hanno messo alle corde gli avversari quando hanno potuto giocare di prima con scambi veloci.